Come riconoscere una perdita d’acqua da tubi idraulici o un infiltrazione

Come riconoscere una perdita d’acqua da tubi idraulici o un infiltrazione

Uno degli imprevisti che la maggior parte delle persone si è trovata ad affrontare riguarda le ricerche perdite d’acqua. Si tratta di un inconveniente che può capitare a chiunque, ma che può al tempo stesso allarmare chi non ha esperienza in ambito idraulico. Intervenendo tempestivamente è possibile risolvere il problema, limitando i danni. Nei paragrafi successivi chiariremo come riconoscere una perdita d’acqua da tubi idraulici o un’infiltrazione.

Come riconoscere una perdita d’acqua e quali sono quelle più frequenti

ricerca perdite acqua occulte

ricerca perdite acqua occulte

Le perdite d’acqua da tubi idraulici non sono tutte uguali. Valutando il tipo di perdita e il punto nel quale si è verificata, sarà allora possibile capire come intervenire per risolvere il problema. Solitamente le perdite d’acqua più frequenti coinvolgono:

– Scarichi del bagno;

– Tubature dell’impianto di riscaldamento;

– Tubature che trasportano l’acqua.

Se le perdite sono provocate da una rottura dei diversi scarichi del bagno (lavandino, water, doccia, bidet), sorgeranno macchie sui muri e si percepiranno cattivi odori.
Quando, invece, una perdita colpisce i tubi che trasportano l’acqua calda nei caloriferi si formeranno delle macchie sui muri che percorrono e si abbasserà automaticamente la pressione dell’impianto di riscaldamento.
Per verificare se invece la perdita d’acqua coinvolge le tubature che trasportano l’acqua, basta monitorare il consumo attraverso il contatore; anche in questo caso si andranno a creare delle macchie sul muro.

Ignorare una perdita d’acqua da tubi idraulici non solo creerà disagi ma costringerà ad affrontare grosse spese economiche.
Per quanto possano sembrare innocue, le infiltrazioni d’acqua possono causare danni importanti alle abitazioni come ad esempio la formazione di muffe e funghi, difficili da estirpare ma soprattutto dannose per la nostra salute. Nella peggiore delle ipotesi, le infiltrazioni arrivano addirittura a causare danni strutturali, determinandone il crollo.

Come intervenire in caso di perdita d’acqua

Un tempo per riparare un tubo d’acqua che perdeva il tecnico era obbligato a rompere il muro in corrispondenza del tubo e cercare la falla. Al giorno d’oggi la tecnologia applicata alla strumentazione idraulica consente di individuare il punto preciso in cui si è verificato il guasto e di intervenire tempestivamente. Questo significa che oltre ai metodi citati nel paragrafo precedente, è possibile avvalersi di strumenti sofisticati per capire in quale punto perde un tubo.

Un modo per riconoscere infiltrazioni o una perdita d’acqua da tubi idraulici è l’utilizzo del gas tracciante. Si tratta di una miscela composta da elio, azoto e idrogeno la quale viene introdotta all’interno delle tubature che rilascia delle molecole non appena entra a contatto con il punto di rottura; queste molecole vengono individuate mediante un rilevatore apposito. Questo è uno dei metodi più precisi di cui si può disporre perché consente di rintracciare la perdita anche se questa non è visibile sul muro di casa.

Un metodo alternativo al gas tracciante è l’utilizzo di apparecchi di localizzazione acustica. Uno di questi, ad esempio, è il geofono, utilizzato per ricercare ingenti perdite che sono solite verificarsi in punti profondi, ma negli ultimi anni viene impiegato anche per rilevare perdite d’acqua da tubi idraulici o perdite di gas metano. Questo strumento si aziona nel momento in cui rileva le vibrazioni generate dalla pressione dell’acqua stessa; contrariamente a quanto molte persone credono, si tratta di uno strumento più che affidabile e che entra in funzione anche se viene impiegato in un contesto caratterizzato da forti rumori.

In conclusione, è fondamentale saper riconoscere una perdita d’acqua se non si vuole avere problemi in futuro. Come detto prima, una perdita d’acqua lancia segnali inequivocabili che devono essere presi subito in considerazione. I segnali più frequenti sono macchie o aloni di umido circoscritti in un determinato punto, con successivo scostamento di pittura della parete. Una volta individuato e risolto il problema, sarà necessario attendere qualche settimana prima di incominciare eventuali lavori di ripristino del muro che ha subito il danno.

Call Now Button3920030923